Progettazione Gentlecare®

LogoOttima homepage

Ottima Senior - Progettazione

L’anziano per vivere ha bisogni di abitare e un luogo progettato partendo dalle esigenze di chi lo abita, diventa un luogo che necessariamente favorisce anche la relazione, quale atto strutturale della cura. Umanizzare l’assistenza vuol dire saper vivere le relazioni con le persone che chiedono aiuto, e i professionisti della cura se operano in luoghi a misura di persona, ritrovano nello spazio stesso nutrimento per la relazione.

Un luogo dove la disabilità non è sottolineata, ma accompagnata con attenzione all’estetica, è anche un luogo che molte più persone vorrebbero frequentare. L’apertura delle residenze al territorio e alla comunità passa attraverso la piacevolezza di stare in luogo che ricorda più una casa che un ospedale.

L’impegno di professionisti qualificati è quello di aiutare le Residenze  esistenti a riconvertire parti di struttura realizzate secondo gli schemi degli anni 80 e 90, consigliando interventi puntuali, migliorando il rapporto tra spazi diversi e semplificando percorsi e funzionalità.

Spesso riusciamo a migliorare la vivibilità interna con un semplice intervento di riordino degli arredi interni ed esterni o con modeste integrazioni.

La nostra consulenza ambientale non si ferma alle strutture esistenti ma consente anche di dare aiuto alle progettazioni di ampliamenti o nuovi edifici.

    Progetti di ristrutturazione e di edificazione di strutture per anziani

Negli ultimi decenni l’edilizia sanitaria e assistenziale ha passo passi da gigante. Non si nota tanto perché spesso anche alcuni nuovi interventi sono gestiti da professionisti poco aggiornati che continuano a presentare edifici difficili da vivere e da gestire.

La qualità della vita all’interno di queste strutture è l’elemento cardine su cui impostare il presente ed il futuro: edifici residenziali e semi-residenziali dov’è possibile orientarsi per vivere in autonomia e dove il personale trova spazi più consoni per una gestione più semplice. La nuova filosofia di progettazione è quella indirizzata alla creazione dell’ambiente protesico che aiuta l’anziano fragile e quindi garantisce un più lungo mantenimento delle capacità residue.

Anche nella progettazione e realizzazione di nuclei speciali per le demenze si studiano le prospettive e i percorsi più adatti a garantire autonomia nella deambulazione e minor aggressività. Riducendo le contenzioni ambientali e le paure gli ospiti si dimostrano più tranquilli e il personale può operare con minor pericolo di burnout.

Assieme agli edifici e ai nuclei speciali progettiamo giardini protetti e giardini sensoriali, sempre orientati ad un uso facile e autonomo e completi di angoli tematici di stimolazione e di “lavoro”.

        Progetti di arredi in case per anziani

Per uscire dalla filosofia superata dell’istituto bisogna prestare una attenzione nuova alle tipologie di arredi che si acquistano. Le stanze devono presentare risposte a canoni diversi da 15/20 anni fa: devono essere più accoglienti, più accattivanti, più facili da manutenzionare. Anche le aree giorno si devono frazionare in maniera più marcata per rispondere a esigenze diverse rispettando sempre la voglia di socialità e la saltuaria esigenza di intimità. Spazi che costano allo stesso modo pur garantendo miglior gestibilità e un maggior grado famigliarità. L’aiuto che diamo orienta anche sui colori più corretti integrandoli correttamente con il ruolo fondamentale della luce naturale e artificiale.